sabato 22 aprile 2017

Pranziamo insieme...

Quest'anno abbiamo sperimentato il pranzo nelle nostre aule del centro con cibi e bevande preparate da un ristorante della zone che fa anche servizio di catering. L’esperienza è stata molto positiva. Ecco le impressioni dei nostri assistiti.

Mariuccia ha sottolineato quanto sia bello essere in buona compagnia e tutti sono stati d'accordo con lei. Salvatore ha fatto emergere l'aspetto della collaborazione per la buona riuscita dell'evento, Silvana ha dichiarato di essersi sentita allegra, Alessandro ricorda di aver potuto manifestare il suo affetto agli amici, Massimo ha menzionato la presenza dei ragazzi de "La Tenda". Carlos ha apprezzato il menù e si è detto contento di aver portato a casa "risotto e patatine".

Anche per i nostri amici de "La Tenda" la giornata è stata un successo ed il giudizio in tal senso è stato unanime. È stata ricordata la bontà e l'abbondanza delle portate e non è stata certo dimenticata la torta. Ma anche fra di loro è affiorato il gusto dell'essere comunità e alcuni ragazzi hanno ricordato che adesso tocca a noi accettare il prossimo invito presso la loro sede.


AL MUSEO MUDEC

La visita al museo MUDEC è stata veramente interessante. 
Abbiamo visitato la mostra dei grandi dinosauri dell'Argentina e la mostra della Collezione Permanente con oggetti provenienti da varie culture e da varie civiltà.


Molti dei nostri Jonny (in particolare Giovanni, Marco, Paolo e Salvatore) sono stati veramente colpiti dalle dimensioni del dinosauro il cui scheletro è talmente gigantesco da superare l'ingombro della stanza, infatti la coda passa in tutta la sua lunghezza nell'ambiente contiguo tramite un foro nella parete.


Salvatore ha anche apprezzato la grande piazza centrale coperta a vetri e la facciata del Museo, che gli ricorda la Stazione Centrale di Milano.
Carlos ha confermato che "Mariuccia aveva ragione, non c'è da aver paura dei dinosauri, sono finti".
Il nostro Alessandro ha affermato che è proprio vero che sono esistiti i dinosauri, perché abbiamo visto gli scheletri ed i fossili, mentre Alessandro de "La Tenda" ha detto che sembrano proprio in carne ed ossa e pronti a mangiarti con la grande bocca aperta.
Ivan ricorda i tirannosauri, Mariuccia è rimasta impressionata dall'enorme salto indietro nella storia, anzi nella preistoria.
Ernestina ha temuto il peggio quando accidentalmente è stato urtato un modello di dinosauro ed ha ricordato con interesse i manufatti dell'arte giapponese esposti nella mostra permanente.
Anche Silvana ha fatto un'osservazione su quest'ultima: ha trovato curiose le maschere delle culture africane.


sabato 19 novembre 2016

Festa del 25esimo


Il 9 novembre abbiamo festeggiato 25 anni della nostra associazione con un pranzo memorabile!

Abbiamo mangiato proprio bene, che buono il salame! Siamo andati al ristorante col nostro pulmino Fiat. 

È stato bello essere tutti insieme. (Ivan della Tenda)

È stato molto bello ritrovarsi tutti. 

Sono stato proprio contento di stare fra persone che mi possono capire e che parlano bene. (Marco della Tenda)

Mi è piaciuto tutto. Al mio tavolo c'erano altri amici de "La Tenda", Giuseppe ed anche Paolo con la sua mamma. (Andrea)


È stato un momento bellissimo e sentito da tutti i partecipanti ed amici del Gruppo Jonathan, compresi i Soci della Cava Aurora, che non potevano mancare alla festa. (Mariuccia)


Come abbiamo mangiato bene! Al ristorante hanno usato delle sbarre per la mia carrozzina e non ho avuto difficoltà. Eravamo tanti e questo è bello. (Giovanni della Tenda)


Una festa bellissima. Ero molto felice ed anche commossa. Devo ringraziare Barbara che mi ha convinto a partecipare e si è data da fare per me. (Jole)


È andato tutto bene, il cibo era buono. Sono contenta di aver rivisto Luigi, che non vedevo da tempo. È stato bello avere Guido fra di noi, al Gruppo Jonathan non ci incontriamo perché io frequento solo al lunedì. (Sonia)

Abbiamo trascorso una bellissima giornata. Eravamo in tanti, mi piace essere in compagnia di tutti gli amici. Il compleanno del Gruppo Jonathan è importante. (Silvana)

Ottimo il pranzo. C'eravamo tutti. Ho rivisto Emanuele che non vedevo da tempo ed anche Margherita. La magnifica torta era al centro del tavolo. Ho fatto un sacco di fotografie. (Paolo)

C'era molta allegria. Abbiamo ascoltato dei discorsetti. Ho mangiato una torta buonissima. (Carlos)

Bello! Io e la mamma siamo andati a prendere Carmen ed Emanuele. (
Massimo)








A Teatro

Sabato pomeriggio siamo andati al teatro Nazionale a vedere "Alice nel paese delle meraviglie". Spettacolo molto bello. C'erano gli amici della Tenda. (Paolo)

Alice aveva i compagni che studiavano, invece lei non voleva studiare. Questo mi diverte. (Alessandro)

Sono andato a teatro con mio fratello Adrian, che però era molto stanco e si è addormentato. Mi ha colpito il Coniglio Bianco. (Carlos)

Con me è venuta mia cognata. Tutti i personaggi ballavano accompagnati dalla musica. (Silvana)


Ho visto "Alice nel Paese delle Meraviglie". Mi ha colpito la festa per il compleanno di Alice, che ha soffiato sulle candeline.  (Ernestina)

Visita al museo dell'Alfa Romeo di Arese

Abbiamo visto tante auto di tutti i colori. La guida, un uomo, ci ha spiegato tutto. C'erano anche i ragazzi de "La Tenda", eravamo tutti insieme. Abbiamo anche preso qualcosa al bar. (Silvana)

La guida ci ha dato tutte le spiegazioni, abbiamo visto anche i motori. Ci siamo seduti su poltrone speciali per vedere un filmato. C'era l'ascensore ma io ho fatto le scale. (Paolo)


Mi è piaciuta molto la visita. Prima credevo che per me non sarebbe stata molto interessante, perché non ho la patente e non guido. (Ernestina)


Le auto sono magnifiche. Ho visto l'Alfa Sud 1200 e l'Alfetta. Ho visto anche il camion carico di macchine nel cortile. I sedili del cinema traballavano quando abbiamo visto il filmato.  (Alessandro)




Bello! Mi ha colpito la guida, un bel signore elegante con la giacca. Ho visto anche un'auto gialla con la scritta "Marlboro" e un'Alfa Romeo come quella che aveva mio zio prima di andare in Piemonte a fare il vino. (Alessandro della Tenda)



Ho visto tanti modellini. La visita è durata tanto, ma non mi sono stancato. Siamo andati col nostro pulmino. Al bar ho preso un caffè. (Andrea della Tenda)